Piano Terra e Cortile

La storia, le scoperte, gli strumenti, le invenzioni

Il Civico Museo del Mare, oltre a trattare alcuni temi specifici, offre una documentazione del sorgere e dell’affermarsi della marineria triestina, prospettando, altresì, un inquadramento storico più ampio sull’evoluzione della nave e degli strumenti di navigazione.

Sono esposti modelli di navi antiche e medioevali, con pannelli esplicativi sull’evoluzione delle imbarcazioni primitive e delle antiche navi mediterranee, ed inoltre strumenti nautici della scuola nautica teresiana.
Due salette sono dedicate rispettivamente a Josef Ludvik Frantisek Ressel (1793-1857), considerato verosimilmente il primo sperimentatore della propulsione a elica in applicazione alla navigazione a vapore, ed a Guglielmo Marconi (1874-1937), nella quale sono esposte alcune apparecchiature dell’attrezzatura radiotecnica (tra cui l’ecometro ed alcune valvole), che si trovavano a bordo dell’Elettra.

Nel cortile esterno, è, inoltre, collocata una sezione trasversale dello scafo ed un’ancora dell’Elettra.
Il pianterreno è completato dalla vetrina con i modelli delle tre navi di Cristoforo Colombo (1° viaggio – 1492) e dalla vetrina con i modelli del Capitano di Lungo Corso Rodolfo Muntjan.

Giardino delle Ancore

SALE DEL PIANO TERRA