di Divulgando Srl

 

Il Civico Museo del Mare di Trieste, fondato nel 1904, offre una documentazione sullo sviluppo della marineria triestina e sull’evoluzione della nave e degli strumenti di navigazione.

Al piano terra potrai ammirare modelli di navi antiche e medioevali e strumenti nautici della scuola nautica teresiana. Da segnalare la Sala Marconi, con il modello del piropanfilo Elettra, da cui partì il primo messaggio telegrafico.
Il primo piano, invece, è dedicato alla marineria triestina dell”800, con pregevoli modelli di velieri, quasi tutti “modelli di cantiere”, cioè originali del cantiere costruttore. Al secondo piano le origini della marineria a vapore, con l’esposizione di un piroscafo a pale, l’Anfitrite, ed alcuni modelli funzionanti di macchine a vapore.
Nelle sale laterali del Civico Museo del Mare di Trieste sono presentati plastici del porto di Trieste e di altri porti della Dalmazia, carte nautiche, foto e stampe di soggetto marinaro.

Le ultime sale sono dedicate alla pesca ed espongono imbarcazioni, attrezzi e plastici sui vari metodi di pesca in uso nell’Adriatico.